header sunnyvibes link
sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  



Clicca sui titoli in rosso sottostanti le recensioni per sentire i campioni in Real Audio dei brani.

 

Damian Marley - Move/There for you (GYU 7")

Terzo singoletto giamaicano tratto dal favoloso 'Welcome to Jamrock' di Damian Marley. Niente di nuovo perche' le versioni sono le stesse del CD pero' cosi' anche i soundboys patiti del vinile ad oltranza possono suonarsi l'ottimo aggiornamento 2005 della paterna 'Exodus' e la magnifica ballata 'There for you' che sta sul retro. Assolutamente consigliato!!!
Move
There For you


Shaggy feat. Barrington Levy - Broadway/Version (Big Yard 7")

Anche in questo caso nulla di nuovissimo perche' questo brano e' tratto pari pari da 'Clothes drop', ennesimo fortunatissimo CD di Shaggy. Il brano pero' vale la pena: si tratta di una assai potente versione di 'Here I come' di Barrington Levy con Shaggy in grande forma in bilico tra il bashment, l'hip hop e la dancehall anni ottanta. Una piu' che valida alternativa alla versione originale, che comunque dovete avere in casa ad ogni costo
Broadway


Morgan Heritage - Have been loving you /Version (Don Corleon 7")
Gentleman - No doubt about it/Version (Don Corleon 7")
Alaine - Heavenly/Version (Don Corleon 7")
Capleton - Jah protect/Version (Don Corleon 7")
Chevelle Franklin - Peace/Version (Don Corleon 7")

Le uscite prodotte da Donovan Bennett sono attese con parecchia curiosita': nessuno sembra stancarsi di questi ritmi concettualmente abbastanza simili con la chitarra acustica che sorregge il ritmo ed un atmosfera assai romantica su cui si adattano benissimo parti cantate molto struggenti e sopra le righe. Dopo il Drop Leaf, il Season e l'Istanbul ora e' la volta di questo Heavenly riddim che prende il nome dal bel cut di Alaine, la cantante protetta da Donovan. Riconfermatissimi Morgan Heritage con due autentici pezzoni mentre Capleton e Chevelle Franklin entrano degnamente per la prima volta a far parte della compagnia. Ci sono altri cuts da Anthony B, Spanner Banner, Richie Spice e Voice Mail tutti piuttosto buoni. Una curiosita': sul retro, non si sa se per distrazione o per impedirne l'uso della version, su tutti e nove i dischetti ritroviamo la version del Seasons. Peccato....
Have been loving you
No doubt about it
Heavenly
Jah protect
Peace


Lutan Fyah - Love Selassie/Leopard - Question (Fireponrome 7")
Perfect - Love you one another/Julia - Terra Bruciata (Fireponrome 7")
Turbulence - Don't love me anymore/Higher Trod Family - I wanna take you (Fireponrome 7")

Fa molto piacere parlare di ottimo materiale prodotto in Giamaica da un' altra etichetta italiana e cioe' la romana Fireponrome. I cuts in tutto sono sette qui manca l'audio delle tunes di Leopard, Higher Trod Family ed Al Pancho. Il ritmo e' un roots un po' 'robotico' con un basso possente e si adatta bene un po' a tutti i cantati. Giustamente la bella tune di Lutan Fyah da il nome al riddim ed e' il cut migliore. Prima degli altri collocheremmo la salentina Julia che qui offre una prestazione maiuscola con un cantato su tonalita' abbastanza alte. Complimenti alla Fireponrome!
Love Selassie
Love you one another
Terra bruciata
Don't love me anymore


Glen Washington - Hooligan/Version (Jasfar 7")
Screwdriver - Mi no like/Version (Jasfar 7")
Yami Bolo/Big Youth - Wrongs/Version (Jasfar 7")

Probabilmente questi non se li fileranno molti: un buonissimo ritmo roots con riff di fiati che ricorda qualche big tune dagli anni settanta. Le tre versioni che prendiamo in esame sono tutte eccellenti, a partire da un classicissimo Glen Washington in una tune anti-hooligan. Il purtroppo poco noto Screwdriver snocciola le sue rime velocemente e ricorda un po' per questo Junior Reid mentre anche Yami Bolo, accompagnato dal 'chanting' di Big Youth fornisce una buona prova. Ascoltare per credere.
Hooligan
Mi no like
Wrongs


Chezidek - Inna de road/Version (Massive B 7")
Norris Man - Precious/Chappa Chan - No justice (Massive B7")
Ras Shiloh - Momma warning/Khari Kill - Mary's grandson (Massive B 7")
Richie Spice - Open the door/Jah Bami - New day (Massive B 7")
Burro Banton - Rise 'n' shine/King Kong - Ethiopia (Massive B 7")

Nuova serie di singoli per l'ottima newyorkese Massive B e questi piaceranno molto agli appassionati di vecchio roots. Il ritmo chiamato Jah Love e' in effetti una ottima e coerente ripresa di 'Warn the nation' del grande Yabby You con i suoi Prophets. I singoli sono tra l'altro quasi tutti 'double-A side' e danno l'occasione di sentire gli artisti meno noti del camp di Bobby Konders come Jah Bhami o Khari Kill. Dal nostro punto di vista Richie Spice e' sopra tutti con una tune che e' gia' un classico del nuovo roots. Un pelo sotto ma sempre ottimi anche Norris Man e Chezidek. Non male anche Burro Banton che divide il disco con il buon roots-cut dell'assai versatile veterano King Kong.
Inna de road
Precious
Momma warning
Open da road
Rise 'n' shine


Cocoa Tea - Save us oh Jah/Version (Xterminator 7")
Jack Radics - Troubled time/Version (Xterminator 7")
Jack Radics - Didn't mean it/Version (Xterminator 7")
Chezidek - Don't want to see no love/Version (Xterminator 7")
Ini Kamoze - Goodness and mercy/Version (Xterminator 7")

Si rifa' viva anche la Xterminator di Fatis Burrell con alcuni singoli. Dalla sua politica degli ultimi anni pensiamo ritenga piu' remunerativo lavorare ad albums interi da vendere in blocco a labels come VP o Greensleeves che non dedicarsi alle uscite su singolo. Ogni tanto comunque qualcosina esce anche se non esattamente all'altezza della sua fama. C'e' anche da dire che la competizione e' durissima e sono pochi i veteran producers che riescono a tenere testa in questo mercato agli agguerritissimi giovani. Il brano di Cocoa Tea da il titolo al suo CD appena uscito su VP e dobbiamo dire si tratta di una ottima canzone. Il vocione di Jack Radics fa capolino in due singoli che sono un po' i piu' deboli di questa serie. Chezidek e Ini Kamoze sono sulla stessa version per due brani eccellenti che non crediamo comunque andranno ad infiammare il dancefloor nei prossimi mesi.
Save us oh Jah
Troubled time
Didn't mean it
Don't want to see no love
Goodness and mercy


Natty King - Care for life/Lil Joe - Not good at all (Anchor 7")
Tanya Stephens - Do you (Anchor)
Luciano - Mighty God is he (Anchor)
Sizzla - Put all my trust in Jah (Anchor)

A proposito di rifarsi vivi, ritroviamo anche Gussie Clarke, produttore storico e personaggio di rilievo della scena musicale giamaicana con una nuova serie di singoli che va a stuzzicare il pubblico delle ballate, quello che ha amato tunes come 'Reflections' di Jah Cure o 'Serious times' di Gyptian. Per il momento e' uscito solamente il bel singolo di Natty King con Lil Joe sul retro ma tra poco arriveranno anche gli altri pesi massimi (ed altri cuts che omettiamo per motivi di spazio come per esempio un grandissimo Bunny Rugs) che vi facciamo sentire in anteprima. Cosa possiamo dire? Grandi artisti e grandi canzoni come si puo' sentire dai campioni audio. Sinceramente non ci saremmo pero' mai aspettati Gussie Clarke inna acoustic style...Sara' un segno dei tempi...
Care for life
Do you
Mighty God is he
Put all my trust in Jah


Rod Taylor/Capleton - His Imperial Majesty/Version (Reggae Fever 7")
Anthony B - Dreadlocks fi grow/Version (Reggae Fever 7")
Junior Kelly - Rock my world/Version (Reggae Fever 7")
Jah Mason - No time/Version (Reggae Fever 7")
Luciano - Heavens declare/Version (Reggae Fever 7")

Buonissima l'idea della etichetta svizzera Reggae Fever di recuperare un 'pezzone' roots come 'His Imperial Majesty' prodotto da Mikey Dread negli anni settanta proprio per la voce di Rod Taylor: il cantante replica piu' di vent'anni dopo affiancato al 'profeta' Capleton in una ottima riedizione del vecchio classico. Siamo quindi sulle coordinate di ottimo new roots che cita momenti magici del roots classico: il consiglio di Vibes On Line e' comunque anche di andarvi a recuperare la versione originale. Grandi artisti anche sulle altre versioni del riddim, a partire da Junior Kelly ai suoi massimi per finire con Anthony B, Luci e Jah Mason. Per mancanza di spazio non vi facciamo sentire altre due degnissime versioni di Willie Williams e Prince Malachi.
His Imperial Majesty
Dreadlocks fi grow
Rock my world
No time
Heavens declare


Buju Banton - Mr. bad mind/Dirtsman - Hot this year (Tuff Gong 7")
Cocoa Tea - Stop it/Pinchers - So sweet (Tuff Gong 7")

Nella scena dancehall degli ultimi tempi si riscontra una grossa voglia di recupero dei suoni digitali ed i ritmi in voga negli ultimi anni ottanta o nei primi anni novanta: scopriamo questa tendenza anche nella rivitalizzazione del classico 'Hot this year' di Dirtsman e del suo ritmo da parte di Norman Burpuss Bryant, il produttore della Kickin' che pero' stavolta fa curiosamente uscire questi due singoli sull'etichetta Tuff Gong, la label rosso-verde su cui siamo abituati a vedere i singoli di Bob Marley.L'originale di Dirtsman e' sul retro del cut di Buju Banton. Come si vede si sono scomodati artisti veterani che hanno vissuto quei periodi direttamente e sono in grado di interpretare al meglio questa version. Sull'altro dischetto sentiamo ad ottimi livelli Cocoa Tea e sul retro il dolcissimo Pichers.
Mr. bad mind
Hot this year
stop it
So sweet


Luciano/Bob Andy- Create our history/Version (Al.Ta.Fa.An 7")
Junior Kelly - Creation/Version (Al.Ta.Fa.An 7")

Anthony Senior della Al.Ta.Fa.An. produce un roots riddim emozionante e lo fa interpretare letteralmente dalla 'storia': da brivido Luciano col grande Bob Andy in quello che e' uno dei suoi piu' bei singoli da parecchio tempo a questa parte. Lo stesso si puo' dire per un fresco ed ispiratissimo Junior Kelly sull'unico altro brano sul riddim uscito fino ad ora. Conoscendo gli usi di questa etichetta ne seguiranno altri (Perfect?, Taffari?) e saranno di sicuro ottimi.
Create your history
Creation


Damian Marley - Jamrock/Version (Ghetto Youths United 7")

Damian Marley secondo noi e' uno tra i vocalist piu' originali della numerosa schiera dei figli di Bob Marley e la dimostrazione di cio' resta il suo ottimo CD 'Half way three' che qualche anno fa si guadagno' addirittura il Grammy Award. Su questo singolo Ghetto Youths United (la label dei Marley Children) Damian (e' anche conosciuto con lo pseudonimo di Junior Gong) si lancia in un toasting indiavolato sulla ipnotica ripresa del memorabile ritmo assemblato negli anni ottanta da Sly & Robbie per 'General' di Ini Kamoze. Come dice la voce presente nel disco 'MURDER STYLEEEE!!!'
Jamrock


I Wayne - Can't satisfy her/ Version (Loyal Soldier 7")
Luciano - Jah Jah never let me down/ Version (Loyal Soldier 7")
Capleton - Lie dem a tell/ Version (Loyal Soldier 7")
Dennis Brown - Problem/ Version (Loyal Soldier 7")

I Wayne e' uno dei piu' promettenti nuovi nomi emersi negli ultimi mesi in Giamaica e questa sua 'Can't satisfy her' sta furoreggiando e capeggiando le classifiche un po' ovunque: il brano e' spumeggiante e fa ballare, I Wayne ha stoffa da vendere (a me ricorda un po' garnett Silk come attitudine) ed in piu' c'e' l'argomento pruriginoso in ballo (si parla di una ragazza che per essere soddisfatta vuole molti uomini e molti soldi...). Sempre su questo Father Jungle Rock Luciano e' abbastanza nella media con una conscious tune delle sue, Capleton spinge abbastanza nel suo classico 'flow' di quando utilizza ritmi su accordi maggiori, mentre curiosamente ritorna alla luce un Dennis Brown (non si sa se gia' edito o proprio postumo) su ottimi livelli. Probabilmente 'Can't satisfy her' sara' uno dei classici delle dancehalls invernali anche qua da noi.

Can't satisfy her
Jah Jah never le me down
Lie dem a tell
Problem


Pinchers/Bounty Killer - Bandelero/ Version (One Love 7")
Chuck Fender - Put down the gun/ Version (One Love 7")
Raina - Berluscone/ Version (One Love 7")
Brusco - Roma turn Rasta/ Version (One Love 7")


Questi dovreste gia' conoscerli molto bene e l'inserimento in questa rubrica serve anche per colmare eventuali lacune: sono usciti all'inizio di luglio e sono i singoli del secondo riddim 'giamaicano' di One Love records. 'Bandelero' di Pinchers era un super-classico della potentissima dancehall inizio anni '90 ed e' ottimo anche questo aggiornamento del 2004 in compagnia di un Bounty Killer energetico come sempre. Ormai classico anche questo Chuck Fender in una anti-gunman tune sullo stesso ritmo: altri cuts dalla Giamaica gia' piuttosto noti arrivano da Tanya Stephens e Burro Banton ma qui vogliamo sottolineare la qualita' dei due cuts 'italiani', un torrenziale Raina durissimo e divertentissimo contro il nostro presidente del consiglio ed un gioioso Brusco che spinge il reggae romano e vuole Totti e Veltroni coi dreadlocks in testa!!!
Bandelero
Put down the gun
Berluscone
Roma turn Rasta


Gentleman - Superior/ Version (Pow Pow 7")
Morgan Heritage - Inna dem thing deh/ Version (Pow Pow 7")
Turbulence - Love her forever/ Version (Pow Pow 7")
Anthony B - Runaround girl / Version (Pow Pow 7")


Pow Pow fa uscire il suo quarto riddim e ci riazzecca un'altra volta con un bellissimo stepper riddim senza computer ispirato un po' dal ritmo Xterminator di 'Praise yeh Jah' di Sizzla (e anche da un altro reworking che fecero anni fa si quel ritmo addirittura i Dub Syndicate). Su queste pagine Ingo ci parla gia' direttamente di questo ritmo. Gentleman e' perfetto ed impeccabile sul ritmo con una lirica spirituale molto seria ed un po' su questa falsa riga troviamo anche i Morgan Heritage su ottimi livelli espressivi. Tra gli altri vari cuts vi proponiamo Turbulence sempre valorizzato molto bene dall'etichetta tedesca e anche un Anthony B piuttosto valido. Questo e' il tipo di reggae music che amiamo spingere qui su Vibes On Line.
Superior
Inna dem thing deh
Love her forever
Runaround girl


Chezidek - Leave the trees / Version (Our Promotion 7")
Luciano - Chapter a day/ Version (Our Promotion 7")
Mikey General - Better days/ Version (Our Promotion 7")
Prezident Brown - Wonder never cease/ Version (Our Promotion 7")


Our Promotion riprende il ritmo di 'A chapter a day' di Jacob Miller per una serie di produzioni: di sicuro la tune che e' andata meglio e' l'inno erbalista ed ecologista 'Leave the trees' che in Giamaica a quanto sembra sta contribuendo non poco a lanciare ulteriormente la carriera di un singer esordiente come Chezidek. Luciano invece affronta il brano di Jacob e l'inevitabile confronto con l'immortale artista e dobbiamo dire che la sua interpretazione e' particolarmente vibrante. Altri due cuts eccellenti che potete sentire qui arrivano da Mikey General e Prezident Brown.
Leave the trees
Chapter a day
Better days
Wonder never cease

Jah Cure - Longing for/ Version (Don Corleon 7")
Luciano - For the leaders/ Version (Don Corleon 7")
Sizzla - Be strong/ Version (Our Promotion 7")
Morgan Heritage - Your best friends/ Version (Don Corleon 7")


Innanzitutto due parole su questo ritmo: si tratta di un bellissimo reggae semi-acustico retto da un magnifico arpeggio di chitarra ed anche se non e' tanto adatto ai balli sfrenati fa veramente effetto. Sentendo il materiale che di solito Donovan Vendetta produce sulla sua Don Corleon bisogna rendere atto che questo ragazzo ha molto talento ed eclettismo. Jah Cure sta ancora scontando la sua pena nelle carceri giamaicane ma a giudicare dalla sua attivita' recente gode di molti permessi per uscire ed andare a registrare musica: questa 'Longing for' e' assolutamente stupenda e si accorda con l'altissimo standard qualitativo dei suoi numerosi brani recenti. Buoni gli altri cuts: Luciano manda il suo ennesimo accorato appello ai leaders del mondo e anche Sizzla e Morgan Heritage si adattano assai bene alla grande dolcezza della bellissima base.
Longing for
For the leaders
Be strong
Your best friend

Turbulence/Cabiria Queen - Call my name/ Version (Fire pon Rome 7")
Brusco - Rasta non casca/ Principe Carlos & Anita Rodriguez (Fire pon Rome 7")
Ecco un'altra label italiana al suo esordio discografico: il riddim si chiama Papaya ed e' un dancehall riddim carino ma abbastanza nella media. Ci troviamo su due combinations, una italo-giamaicana tra Turbulence e Cabiria Queen, l'altra latineggiante in spagnolo tra Principe Carlos e Anita Rodriguez, ma soprattutto ci troviamo uno dei brani della nuova svolta di Brusco, questa 'Rasca non casca' dove il vocalist romano riesce anche a rievocare 'La guerra di Piero' di De Andre' in chiave dancehall per una breve ma divertentissima citazione. Un bentrovato in grande forma a Brusco ed auguroni per i prossimi sviluppi della sua avventura musicale.
Call my name
rasta non casca
Precaucion


Bushman - Only Jah can save the day/ Version (Lion Paw 7")
Luciano - Equal rights/ Version (Lion Paw 7")
Morgan Heritage - Hail Rastafari/ Maria - Ask heaven for love (Lion Paw 7")
Warrior King - My life/ Version (Lion Paw 7")

Jah Cure - Searching for a girl - Version (Lion Paw 7")

Lion Paw ritorna con un ritmo roots micidiale con tanto di fiati, una cosa assolutamente bellissima assolutamente all'altezza delle cose migliori di questa etichetta: per cio' che riguarda gli artisti non molto da dire se non che tutti i cuts (oltre a questi quattro per ora abbiamo in circolazione Chezidek, Richie Spice, Ultimate Shines, Blue Fox e Maria ma speriamo presto di sentire anche Capleton, ammesso che ci abbia cantato sopra) da Morgan Heritage, Luciano, Warrior King, Jah Cure e Bushman sono assolutamente superlativi: per noi di Vibes On Line assolutamente da non perdere!!!
Only Jah can save the day
Equal rights
Hail Rastafari
My life
Searching for a girl


Anthony Cruz - Every woman dream/ Version (Mixing Finga 7")
Richie Spice- Move dem out/ Version (Mixing Finga 7")
George Nooks - Not the same/ Murdak - For You (Mixing Finga 7")
Chuck Fender - Serious time now/ Version (Mixing Finga 7")


Ritorna anche Mixing Finga e quasi a voler celebrare l'onorificenza dell'Order Of Distinction assegnata a John Holt ritorna con una ripresa del classico Ali Baba niente niente male. Ovviamente non posson mancare i due alfieri della label e cioe' Chuck Fender e Richie Spice con due eccellenti canzoni magari non travolgenti come altri episodi di questi due artisti. Buone anche le interpretazioni di Anthony Cruz e George Nooks.
Every woman dream
Move dem out
Not the same
Serious time now

 

 


 



Vecchie recensioni di singoli 2000 e 2001.
Per tornare all'inizio pagina - Back to top page

Vibesonline.net - 2004


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - vvibes@geocities.com