header sunnyvibes link
indice di articoli vari indice delle interviste indice delle recensioni di album indice delle recensioni di singoli  


Artist: Abassi All Stars
Title: Showcase
Label: Universal Egg

Recensito da: Pier Tosi


Tra le varie attività di Neil Perch di Zion Train c’è anche quella di roots selecter con il suo Abassi Sound System. Questo talentuoso musicista (qualcuno lo ricorderà al fianco di Zulu e Papa negli Al Mukawama) da tempo sta usando la sigla Abassi anche per produrre potenti ritmi roots reggae arricchiti dall’effetto drammatico di bellissime linee di fiati: la maggior parte infatti dei brani contenuti in questo ‘Showcase’ è infatti gia’ noto agli appassionati di ‘UK roots’ perche’ uscito come singolo per la Deep Root, una della etichette di Perch. Nella migliore tradizione dello ‘showcase style’ sette cantanti alternano prestazioni vocali diverse per stile ed ispirazione su alcune ‘versions’ che si ripetono. Earl Sixteen apre il CD al meglio su una ‘version’ che ricorda ‘Prophecy’ di Fabien con ‘Stem the ride’ seguito dal ruggito del cut di Fita Warri ‘Help the youth’ sullo stesso ritmo. Si continua nello stile ‘showcase’ ed il ritmo riparte da capo per lo sconosciuto Junior Jigwa. Dubdadda ha accompagnato come vocalist Perch nella session di Zion Train Sound al Rototom Sunsplash: lo ritroviamo qui su un bel ritmo stepper in un approccio melodico nella sua ‘Cross the border’. Sulla stessa version figura piuttosto bene anche Sis Sanae con ‘Suffering’. Un’altra presenza molto efficace e’ quella di Kenny Knotts con un approccio vocale simile a quello di Luciano o Bushman con ‘Wicked man’ su quello che e’ il ritmo piu’ veloce sentito fino ad ora, condiviso con Junior Jigwa ed un sempre piu’ infuocato Fitta Warri.. L’atmosfera rallenta e si fa piu’ mistica per ‘What we gonna do?’ con un regale Luciano: sullo stesso riddim ritroviamo di nuovo Sis Sanae. Finale alla grande con ottime prove ancora di Fitta, Kenny Knots e Junior Jigwa su ritmi in cui spiccano ancora una volta le belle linee di fiati. Mentre Zion Train si vanno piu’ a contaminare con ritmi techno, questi Abassi All Stars esplorano atmosfere digital-roots dando ottimi spunti ai cantanti e offrendo un prodotto nell’insieme eccellente e molto consigliato agli amanti dell'UK stepper.


Vibesonline.net - 2006

Per tornare all'inizio pagina
Per tornare all'indice delle recensioni



 

 


This page is part of the Vibesonline.net web-zine
home page http://www.vibesonline.net
web design: Vibrazioni Visive - mimmo@bassculture.it